Anche i cani si innamorano

… e spesso la loro unione è più salda di quella dei padroni

DOTTOR MAURO CERVIA – medico veterinario

Sempre nel mio libro “Caneterapia” (Salani Ed, 2006) c’è un capitolo, il cui contenuto vale allora come oggi, dedicato a Il cane e il sesso. E non è certo la mancanza di una fede al dito a rendere un cane meno fedele al partner. Ecco di seguito qualche stralcio del capitolo.

Senza voler far torto alle femmine, che durante il calore diventano letteralmente irresistibili, scatenando autentiche cagnare nel codazzo dei loro pretendenti, vorrei soffermarmi sulla vita sessuale del cane maschio. E’ bene non dimenticarsi che i maschi sono sessualmente frustrati. Malgrado gli sforzi dei loro padroni, molti crescono e invecchiano vergini, senza mai conoscere le gioie del sesso.

Potete immaginare cosa succede nella loro mente quando, giovani e pieni di ormoni, sentono il profumino dell’irraggiungibile cagnetta in calore del vicino; è una tempesta, l’istinto li travolge, e si comportano in modi spesso imbarazzanti ed esilaranti al tempo stesso.

(….)

Alcuni cani si arrangiano con le gambe dei padroni. Altri sono molto più ingegnosi: riescono ad appagare i loro istinti e il loro sentimento.

Oliver è un giovane e piccolo yorkshire terrier perdutamente innamorato di Rosita. Fin qui tutto bene. Tranne che Rosita è una pantera nera di peluche che gli è stata regalata tre anni fa.

Appena Oliver torna a casa prende Rosita tra i denti, la porta in giro per tutta la casa e poi, lontano dagli sguardi indiscreti dei suoi padroni, la porta nella garçonnière
(la cuccia), e si unisce a lei in un amplesso pieno di passione e sentimento.

Alla fine, esausti e appagati, i due si addormentano l’uno tra le zampe dell’altra.

Guai a chi tocca Rosita! Quando la sua padrona decide di lavarla Oliver si siede paziente davanti alla lavatrice e osserva dall’oblò la sua amata che fa il bagno.

Non la perde di vista nemmeno quando viene appesa con le mollette nello stendibiancheria. Rimane tranquillo con la testa rivolta verso l’alto fin quando Rosita non si è asciugata e la sua padrona gliela porge di nuovo.

Allora Oliver, felice, l’afferra, la porta nella sua cuccia e, lontano da sguardi indiscreti…

A questo punto prevediamo che, complice l’aria tiepida di maggio, durante le passeggiate col nostro cane al parco – fra molti pets, che sono indenni da Covid- 19 né lo trasmettono (come ricorda il poster nella sala d’attesa della Clinica Veterinaria del dottor Cervia, vedi foto)-  possa sbocciare un sentimento  e una promessa d’amore. Spesso molto più onorata di quella tra fidanzati umani…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...