Articolo evidenziato

La sveglia

Alcuni sogni sono difficili da raccontare: un’impresa ardua anche per chi è un maestro nelle narrazioni, ma non impossibile. Leggere per rendersene conto! Di Andrea Tomasini – giornalista scientifico La situazione era giocosa con i due bambini, di cui forse uno ero io, che giocavano per strada, in un giardino. C’era una luce dorata, che non era consueta. Più in là le mamme. Non c’era … Continua a leggere La sveglia

Articolo evidenziato

 Quando il Natale giunge inopportuno 

 Mentre provo fastidio per gli addobbi, refrattario al clima della festa che si avvicina, basta un gesto d’empatia per farmi cambiare umore Di Andrea Tomasini – giornalista scientifico Fatico a riconoscere il senso di questo Avvento. Ci sono sfasamenti che mi colpiscono al punto che pensare che tra meno di un mese sarà “25” mi dà la sensazione che il Natale di questo anno mi … Continua a leggere  Quando il Natale giunge inopportuno 

Articolo evidenziato

Nicola e la vespa

 Un incontro casuale con un ottantenne, il ricordo di una Piaggio rossa e la malinconia con cui è iniziata la giornata prende un’altra piega. Un racconto che sa di poesia … perché lo è. Di Andrea Tomasini – giornalista scientifico Ho fatto inversione a “u”, attendendo che la strada fosse libera. Un ripensamento e una voglia. Il fatto di esser in anticipo e di non … Continua a leggere Nicola e la vespa

Perché leggo

E se leggere fosse un modo per “passare al setaccio la propria vita”? E rileggere la maniera di passarla al vaglio? Perché la vita può essere equiparata a ciò che resta dopo la macinatura Di Andrea Tomasini – giornalista scientifico La sera mi piace addormentarmi dopo aver letto pagine di una storia in cui sono entrato. Un racconto che setacciando il mio animo lasci andare … Continua a leggere Perché leggo

Il fascino del libro usato

Riflessioni intriganti sul motivo per cui un libro già letto da qualcun altro, spesso trovato su una bancarella, ci fa pensare all’autore, a chi l’ha già sfogliato e, anche, a noi stessi   Di Andrea Tomasini – giornalista scientifico Leggo con la matita. Oppure talvolta, ma solo per pigrizia (non mi va di alzarmi a cercare la matita) con la penna. Il testo “usato”, vissuto … Continua a leggere Il fascino del libro usato

Trasloco o sgombero? (di cose e anche di ricordi)

Comunque lo si chiami, rappresenta un distacco, che pochi come il nostro autore, annotando alcuni momenti della sua recente esperienza, sanno raccontare con parole che vanno giù in fondo Di Andrea Tomasini – giornalista scientifico Svuoto casa -e svuoto i ricordi- perché iniziano i lavori (finalmente) dopo più di 5 anni dalla scossa di terremoto che ci ha messo in ginocchio. 1 febbraio L’anziana genitrice … Continua a leggere Trasloco o sgombero? (di cose e anche di ricordi)

Le forme e i colori del cibo

 Gesti quotidiani che riportano l’autore a ricordare minuziosamente gli insegnamenti ricevuti in famiglia per non fare gradini nel pane, né scalette sul prosciutto Di Andrea Tomasini – giornalista scientifico Ieri sera mi sono fatto le costine di maiale al forno. Nella teglia ho anche messo delle cipolline e condito tutto con rosmarino e sale grosso. Niente olio in cottura. Mentre lascio dentro il forno la … Continua a leggere Le forme e i colori del cibo

ll valore del tempo

Un altro anno è arrivato alla fine. Per il tempo che passa forse l’unico antidoto è viverlo il più consapevolmente possibile. Di Andrea Tomasini – giornalista scientifico E’ una settimana o poco più che non mi rado testa, guance e gola. Capelli e peli lunghi: mi racconto che lo faccio per poter poi perfezionare la barba, sagomarla al meglio. Invece, come talvolta son costretto a … Continua a leggere ll valore del tempo

Riflessioni più o meno malinconiche

Che cosa succede ai nostri pensieri quando dobbiamo trascorrere lunghe attese in spazi chiusi? Di Andrea Tomasini – giornalista scientifico Non sono poche le cose che reiterate mutano di significato o trascolorano in altro. Una parola ripetuta più e più volte perde la capacità di dire ciò che indica e diventa un suono che sorprende, suggerendo sensazioni che risiedono nascoste nella sonorità fatte affiorare dalla … Continua a leggere Riflessioni più o meno malinconiche

La valvola di sicurezza 

 Quando la tecnologia ci dà il buongiorno con il primo caffè Di Andrea Tomasini – giornalista scientifico Sono un po’ di mattine che fischia. In realtà̀ non tutte – nel senso che accade non ogni giorno. La cosa a ben vedere dovrebbe esser di una qualche utilità̀, visto che ci sono alcuni dispositivi analoghi che hanno una sorta di allarme musicale – predisposti per emettere … Continua a leggere La valvola di sicurezza