Mascherina sì, ma attenzione al décolleté

 Come  trattare le “Collane di Venere”

Professor Antonino Di Pietro – dermatologo plastico

Per contrastare il Coronavirus la raccomandazione è sempre la stessa, anzi si rafforza: non abbassiamo la guardia e, se proprio dobbiamo uscire, ricordiamoci sempre della mascherina a coprire naso e bocca. Solo dopo aver abbondato della quotidiana crema idratante da giorno su tutto il viso.

Resta il fatto che è primavera e il nostro abbigliamento si adegua di conseguenza. Con la temperatura di aprile è inevitabile che le donne abbandonino i maglioni a collo alto per indossare magliette e camicie che lasciano scoperto il collo.

Sensuale e femminile, la zona di collo e décolleté, è rivelatrice dell’età anagrafica delle donne. Si tratta, infatti, di due zone molto sensibili, che risentono facilmente dello scorrere del tempo e il cosiddetto collo cadente mostra facilmente, spesso ancora più del volto, l’età che si ha.

rughe collo 2

Non a caso l’inestetismo che maggiormente infastidisce le donne converge proprio sulle rughe del collo, dovute alla specificità della cute in questa zona soggetta a costanti stress giornalieri (postura sbagliata, posizione che si assume dormendo, ecc.).

Un inestetismo che gradualmente colpisce anche le giovani donne

 Oggi questo problema riguarda anche la popolazione femminile più giovane. La pelle delicata e sottile di questa parte del corpo può essere vittima di particolari rughe a semicerchio, meglio conosciute come “Collane di Venere” o sindrome “Tech Neck”: un inestetismo figlio della nuova generazione. L’utilizzo smodato di smartphone, tablet e computer, infatti, si traduce spesso in una postura sbagliata poiché stare chine su questi dispositivi elettronici concorre inevitabilmente alla formazione di evidenti rughe su colle e décolleté anche fra le più giovani.
La Dermatologia propone diversi trattamenti per il collo rilassato che permettono di donare nuovo vigore, turgore e lucentezza a questa zona: peeling chimico, laser frazionato e iniezioni di acido ialuronico (picotage, overlap e filler) sono solo alcuni dei trattamenti anti-aging consigliati per questa parte delicata del corpo, senza ricorrere al bisturi.
➡ http://bit.ly/decollete-trattamenti

Infine, bisogna ricordare che ottimi risultati si ottengono anche in caso di lentigo solari, cheratosi ed efelidi, che si possono trattare con il laser e trattamenti esclusivi dell’Istituto Dermoclinico Vita-Cutis. Un esempio per tutti: la terapia “Overlap” con acido ialuronico.

D’accordo, almeno per il momento dobbiamo restare a casa, ma- anche come cura di bellezza- approfittiamo di questo riposo forzato per guardare e ammirare la natura che si risveglia dalla finestra, dal balcone o – per le più fortunate- dal giardino di casa. E dimentichiamoci dello smartphone per qualche ora al giorno!

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...