Articolo evidenziato

Nicola e la vespa

 Un incontro casuale con un ottantenne, il ricordo di una Piaggio rossa e la malinconia con cui è iniziata la giornata prende un’altra piega. Un racconto che sa di poesia … perché lo è. Di Andrea Tomasini – giornalista scientifico Ho fatto inversione a “u”, attendendo che la strada fosse libera. Un ripensamento e una voglia. Il fatto di esser in anticipo e di non … Continua a leggere Nicola e la vespa

Articolo evidenziato

Perché leggo

E se leggere fosse un modo per “passare al setaccio la propria vita”? E rileggere la maniera di passarla al vaglio? Perché la vita può essere equiparata a ciò che resta dopo la macinatura Di Andrea Tomasini – giornalista scientifico La sera mi piace addormentarmi dopo aver letto pagine di una storia in cui sono entrato. Un racconto che setacciando il mio animo lasci andare … Continua a leggere Perché leggo

Articolo evidenziato

Il fascino del libro usato

Riflessioni intriganti sul motivo per cui un libro già letto da qualcun altro, spesso trovato su una bancarella, ci fa pensare all’autore, a chi l’ha già sfogliato e, anche, a noi stessi   Di Andrea Tomasini – giornalista scientifico Leggo con la matita. Oppure talvolta, ma solo per pigrizia (non mi va di alzarmi a cercare la matita) con la penna. Il testo “usato”, vissuto … Continua a leggere Il fascino del libro usato

Le forme e i colori del cibo

 Gesti quotidiani che riportano l’autore a ricordare minuziosamente gli insegnamenti ricevuti in famiglia per non fare gradini nel pane, né scalette sul prosciutto Di Andrea Tomasini – giornalista scientifico Ieri sera mi sono fatto le costine di maiale al forno. Nella teglia ho anche messo delle cipolline e condito tutto con rosmarino e sale grosso. Niente olio in cottura. Mentre lascio dentro il forno la … Continua a leggere Le forme e i colori del cibo

Riflessioni più o meno malinconiche

Che cosa succede ai nostri pensieri quando dobbiamo trascorrere lunghe attese in spazi chiusi? Di Andrea Tomasini – giornalista scientifico Non sono poche le cose che reiterate mutano di significato o trascolorano in altro. Una parola ripetuta più e più volte perde la capacità di dire ciò che indica e diventa un suono che sorprende, suggerendo sensazioni che risiedono nascoste nella sonorità fatte affiorare dalla … Continua a leggere Riflessioni più o meno malinconiche

La valvola di sicurezza 

 Quando la tecnologia ci dà il buongiorno con il primo caffè Di Andrea Tomasini – giornalista scientifico Sono un po’ di mattine che fischia. In realtà̀ non tutte – nel senso che accade non ogni giorno. La cosa a ben vedere dovrebbe esser di una qualche utilità̀, visto che ci sono alcuni dispositivi analoghi che hanno una sorta di allarme musicale – predisposti per emettere … Continua a leggere La valvola di sicurezza 

La vita è anche una biblioteca da riordinare

Perché non approfittare di questo agosto per ritrovare e catalogare i volumi del tempo trascorso? Di Andrea Tomasini – giornalista scientifico Una frase semplice del libro affatto banale di Chimamanda Ngozi Adichie “Dovremmo essere tutti femministi” mi suggerisce una riflessione che mi stava sotto pelle e che però non avevo fatto affiorare: “Faccio spesso l’errore di credere che, se una cosa è ovvia per me, … Continua a leggere La vita è anche una biblioteca da riordinare

Gli occhiali

Semplici oggetti appartenuti a qualcuno di famiglia che non c’è più, ma capaci di scatenare forti emozioni e pensieri e desideri in autori sensibili. Come Andrea Tomasini di fronte agli occhiali di casa Di Andrea Tomasini – giornalista scientifico “IN BREVE, È PROBABILE CHE I PIÙ DURATURI E SPLENDENTI VINCOLI DELLA PSICHE SIANO QUELLI SALDATI                                                E RIBADITI DA UNO SGUARDO” Edgar Allan Poe Una delle cose … Continua a leggere Gli occhiali

La vita con la buccia

Perché si dice “scritto ad arte”? Ecco un articolo che ben spiega questa espressione Di Andrea Tomasini – giornalista scientifico Sussurrato inconsapevolmente, affiora alla bocca tutto d’un fiato. Ma ci pensi che intensità emotiva, che mondo, che quotidiano, che storia … Cucinare, accudire, spesa, apparecchiare, sparecchiare, piatti, stendere, osservare, pensare cosa fare, misurare con l’orologio, scandire i tempi. Non dormire pena il timore del sonno, … Continua a leggere La vita con la buccia